La danza di madre natura

il

giocodelleroe

Luigi Scapini è uno dei maggiori pittori visionari a livello internazionale.
Le sue opere danno un corpo e un’anima alle atmosfere sospese, magiche, simboliche che solo l’animo artistico sa cogliere nella realtà quotidiana. Vestirla di immaginazione, meraviglia e incanto. Che ad occhi socchiusi, in quella soglia speciale, che alcuni chiamano “lo stato intermedio“, si apre allo sguardo interiore.
Gli abbiamo chiesto di inviarci suggestioni dalla sua vita e dal suo lavoro.
Pubblichiamo la sua Lettera giunta alla redazione di Incognita Quotidiana.−

Sono del 1946, nel 1966 studiavo a Firenze architettura il cui biennio era allora in comune con ingegneria. Allora si frequentava e si studiava molto, come ero abituato a fare al liceo classico.
Poi ci fu l’alluvione, seguita dal ’67, dal ’68 e l’università entrò in stallo, bastava andare e si prendeva 30 e io mi ritrovai per la prima volta della mia vita a non avere…

View original post 390 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.